IN/Arch Piemonte e IN/Arch Liguria, l’Associazione Etica e Sport e il Politecnico di Torino nell’ambito del Festival della Tecnologia 2019, promuovono il Premio “I LUOGHI PER LO SPORT”, sezione Architettura del Premio Etica e Sport.

L’Associazione “Etica e Sport”, si prefigge di avviare progetti e iniziative che sensibilizzino sul valore etico e sociale dello sport in Piemonte, in Italia e in Europa.

Promuove le “buone pratiche” ed i comportamenti virtuosi nello sport e reti di soggetti pubblici e privati per definire strategie e programmi di pratica sportiva e cultura etica dello sport.

Fra gli scopi dell’associazione quello di diffondere la “Carta Etica dello Sport” esito del lavoro della Fondazione XX marzo (Fondazione post Olimpica Torino 2006) promuovendo iniziative per la cultura dello sport in rapporto con la letteratura, il giornalismo, l’arte …

Fra le azioni, l’Associazione Etica e Sport promuove un premio intitolato a Rinaldo Bontempi e Maurizio Laudi, che si articola in cinque sezioni: Istituzioni pubbliche e private; Associazioni e società sportive; Tecnici e atleti; Scuole; Comunicatori.

Il premio viene assegnato ad azioni realizzate e particolarmente significative che abbiano incentivato e dato supporto a contenuti etici nello sport.

Nell’anno in cui ricorre il decennale del premio, il 2019, è stata promossa una nuova categoria del premio dedicata ai “luoghi dello sport” in coerenza con l’articolo 1 della Carta Etica “Sport e Spazi delle Città”.

La nuova sezione del premio vuole individuare e premiare progetti e realizzazioni, edifici o spazi attrezzati all’aperto, specificatamente indirizzati ai criteri espressi dallo stesso articolo 1 “… una attenta e corretta pianificazione urbanistica che assicuri una dotazione minima di infrastrutture per lo sport. La progettazione deve garantire la piena fruibilità e il mantenimento costante dell’efficienza degli impianti sportivi.” e che integri nel progetto i criteri espressi dal decalogo della Carta Etica anche per la successiva gestione.

Per programmare e valorizzare la nuova categoria di premio ed anche di promuoverlo e selezionare progetti e realizzazioni adeguati per il premio stesso, è nata una collaborazione con la Sezione Piemontese e la Sezione Ligure dell’Istituto Nazionale di Architettura IN/Arch .

Si è altresì aperta una collaborazione con il Politecnico di Torino che intende ospitare questa sezione del premio dedicata al “progetto” durante il “Festival della Tecnologia” programmata presso il Politecnico stesso nella prima settimana del mese di novembre 2019.

La prima edizione del premio dedicato al progetto dei “Luoghi per lo sport” vede dunque insieme all’Associazione Etica e Sport in qualità di soggetti promotori, IN/Arch Piemonte, IN/Arch Liguria ed il Politecnico di Torino.

Il PREMIO

Il premio è rivolto a progetti e realizzazioni basate su etica, innovazione e ricerca, ed è rivolto a progettisti, committenti ed imprese che hanno partecipato alla realizzazione di impianti sportivi, spazi per lo sport, spazi pubblici dove praticare attività ludico-sportive; sono inoltre considerate le esperienze di pianificazione ai vari livelli che abbiamo dato centralità specifica ai temi dello sport.

Il premio si pone l’obiettivo di produrre una riflessione proficua su strategie e sinergie che i diversi attori  che partecipano alla definizione dei progetti per lo sport – Enti Pubblici, privati, associazioni, architetti, ingegneri, imprese    devono necessariamente mettere in campo per arrivare alla concreta realizzazione, con tempi certi e procedure lineari e trasparenti – di impianti ben progettati, ben costruiti, fruibili e adeguati per chi li dovrà gestire e utilizzare.

Il premio è diviso in 3 categorie:

  • Gli impianti sportivi (inteso come impianti dedicati alle diverse discipline praticate a livello agonistico e dilettantistico)
  • Gli spazi per lo sport (inteso come spazi dedicati alla pratica di attività ludico-motorie anche all’aria aperta)
  • Il recupero dell’esistente  (inteso come progetti di ridisegno funzionale e adattamento di impianti o aree dedicate allo sport)

Viene premiato 1 progetto per ogni categoria, ed il premio, ove possibile, viene dato a progettista/committente ed impresa.

Sono previsti premi ex-aequo.

La presentazione avviene su autocandidatura e sono ammesse segnalazioni di terzi per definire eventuali “inviti a partecipare”.

I progetti presentati dovranno appartenere ad un arco temporale di dieci anni dall’anno in corso (2009/2019).

I partecipanti dichiarano e certificano con l’atto stesso del deposito dei progetti, l’assoluta originalità e pieno possesso del diritto d’autore sul progetto presentato.

Ogni partecipante può presentare al massimo due progetti.

Elaborati richiesti

La partecipazione è a carattere palese.

Il progetto dovrà essere descritto in due tavole formato A1 verticale contenenti ogni dettaglio a giudizio del proponente utile a identificare il valore del progetto sia sul piano architettonico, sia su quello dell’inserimento nel contesto urbano o territoriale, nonché gli aspetti progettuali legati al “progetto gestionale”, il tutto commentato in relazione al decalogo “Etica e Sport”.

Le due tavole dovranno essere montate su supporto rigido leggero (forex o similare) al fine di consentire l’eventuale allestimento di una mostra dei progetti.

Alle due tavole è allegata una relazione tecnico descrittiva che integri e specifichi il dettaglio delle tavole. La relazione, sintetica, non dovrà superare  le 5 cartelle oltre ad un frontespizio che elenchi i progettisti, le imprese che hanno realizzato, le aziende coinvolte particolarmente significative per l’innovazione del progetto.

I documenti consegnati, tavole e relazione, saranno inoltre riprodotti su cd in formato pdf inserito nel plico di consegna.

La scadenza della consegna degli elaborati è stabilita entro le ore 12 del giorno 12 ottobre 2019 presso la sede di IN/Arch Piemonte Via Saluzzo 64/A 10125 Torino.

Esclusioni

Non possono partecipare al concorso i membri degli organi direttivi dei soggetti promotori, i loro soci o collaboratori e i loro parenti sino al 3° grado; i soci o collaboratori e i loro parenti sino al 3° grado di parentela dei membri della giuria.

I soggetti esclusi possono partecipare fuori concorso.

Composizione della giuria

La giuria sarà composta da 5 membri.

  • 2 rappresentanti dell’Associazione Etica e Sport
    • Giorgio Viglino – Presidente Associazione Etica e Sport
    • Pierpaolo Maza – V.Presidente Associazione Etica e Sport
  • 1 rappresentante di IN/Arch Piemonte
    • Emilio Melgara – architetto imprenditore, VicePresidente IN/Arch Piemonte
  • 1 rappresentante di IN/Arch Liguria
    • Fabio Poggio – architetto, Presidente IN/Arch Liguria
  • 1 rappresentante del Politecnico di Torino
    • Prof. Marco Barla – ingegner

Pubblicazione

I progetti premiati saranno pubblicati sul sito internet di IN/Arch Piemonte e pubblicizzati mediante gli strumenti di comunicazione dell’istituto (social e newsletter) e sul Giornale dell’architettura. Si valuterà se realizzare una mostra dei progetti, sulla base delle caratteristiche degli elaborati e la disponibilità dei soggetti promotori.

Premiazione

La premiazione avverrà in occasione del Festival della Tecnologia (7/10 novembre 2019) promosso dal Politecnico di Torino.

Quesiti

Ogni quesito o richiesta di chiarimento dovrà essere inoltrato per email all’indirizzo progetto@inarchpiemonte.it

Photo by tevarak-phanduang- on unsplash.com